Il respiro della terra: le 4 stagioni e le feste dell’anno
Per un’ecologia spirituale

anna mattei conferenza casa d'oro fidenza

Conferenza gratuita: venerdì 6 marzo ore 20.45

Seminario: sabato 7 marzo dalle 9:00 alle 18:00 e domenica 8 marzo dalle 9:00 alle 13:00

a cura di Anna Mattei, formatrice ed esperta di arte sociale

La Casa d’oro
loc. Cabriolo 40, 43036 Fidenza (PR)

La parola ecologia viene dal greco Oikos, che significa casa, e da Logos, che significa conoscenza creatrice.
Parlare di ecologia oggi è fondamentale, ma una vera ecologia parte dalla conoscenza

DELLA TERRA COME ESSERE SPIRITUALE

A questo scopo Rudolf Steiner ha donato agli uomini un cammino immaginativo e cosciente delle stagioni come respiro vivente della Terra in relazione all’azione dei quattro Arcangeli: Michele, equinozio di autunno e festa degli arcangeli del 29 settembre; Gabriele solstizio di inverno e festa di Natale; Raffaele, equinozio di Primavera e festività della Pasqua; Uriele, solstizio di estate, festività di San Giovanni. Tali festività diventano le porte del cammino interiore dell’uomo verso il Cristo vivente nel corso dell’anno.
L’azione delle entità poste agli equinozi e ai solstizi è interconnessa, esse agiscono come polarità: maschile e femminile, interiore ed esteriore, microcosmo e macrocosmo, altezza e profondità.
Nel corso del seminario saranno approfondite principalmente le porte degli equinozi e la loro complementarietà: la Pasqua (in relazione al momento dell’anno che più si avvicina) e la festività autunnale di San Michele.

Anna Mattei diagramma 4 stagioni

“Tutta la vita culturale, tutta la civiltà è destinata alla decadenza, se la spiritualità dell’impulso di Michele non afferrerà gli uomini, se essi non saranno in grado di risollevare la civiltà che oggi rotola verso il basso.
Se ci saranno anime sinceramene antroposofe che introducano in questo modo la spiritualità nella vita terrena, si avrà un movimento verso l’alto; se non ci saranno, la decadenza continuerà. La guerra mondiale, con tutte le sue conseguenze, sarà solo l’inizio di mali peggiori. Oggi l’umanità è di fronte a una grande scelta: o di vedere precipitare nell’abisso tutta la civiltà, oppure di innalzarla di nuovo mediante la spiritualità, di condurla avanti nel senso insito nell’impulso di Michele che precede l’impulso del Cristo.”
Rudolf Steiner

Info e prenotazioni: eventi.lacasadoro@gmail.com
oppure 339.1210165

Conferenza

Sabato 22 febbraio ore 20.45

Conversazione sull’educazione degli adolescenti

a cura di Francesco Pazienza, antroposo, insegnante, formatore, psicoanalisista

0-7 anni: accogliere e accompagnare una nuova Vita – la gravidanza, il neonato, lo svezzamento e il massaggio infantile

Sabato 15 febbraio dalle 9:00 alle 12:30

a cura di Marilena Toscani, ostetrica,
Lena Tritto, esperta di alimentazione naturale,
Silvia Farina, insegnante A.I.M.I. per la Lombardia

La Casa d’oro
loc. Cabriolo 40, 43036 Fidenza (PR)

Vi proponiamo un incontro con tre persone davvero speciali che ci parleranno della nascita e dei primi mesi di vita.
Marilena Toscani, esperta ostetrica, ci parlerà del parto naturale e consapevole, vissuto con gioia dalla mamma e da tutta la famiglia.
Silvia Farina, insegnante A.I.M.I., condividerà con noi l’importanza delle amorevoli coccole fin dai primi momenti di vita e ci parlerà del massaggio infantile.
Lena Tritto, esperta di cucina secondo la medicina tradizionale cinese, ci illustrerà le basi per uno svezzamento naturale e felice.

L’incontro è aperto a tutti, è gradita una piccola offerta a sostegno delle iniziative culturali della nostra Associazione.

Info e prenotazioni: eventi.lacasadoro@gmail.com
oppure 339.1210165

L’organismo sensorio e corporeo del bambino come base per lo sviluppo morale

conferenza:
17 Gennaio 2020,
ore 20:45
(ingresso libero)

·············
seminario:
18 Gennaio 2020,
ore 9:00-15:00
(20€)

a cura di Franco Ulcigrai, maestro Waldorf e formatore di insegnanti

La Casa d’oro
loc. Cabriolo 40, 43036 Fidenza (PR)

Rudolf Steiner disse che grazie al senso del tatto, con cui egli sperimenta il mondo circostante e se stesso, il bambino può sviluppare nel prosieguo della vita gli impulsi religiosi che gli consentiranno di evolvere le sue qualità morali più elevate.
Ci si potrebbe chiedere quale sia il nesso tra il senso del tatto, così corporeo poiché diffuso appunto su tutto il corpo fisico, e la moralità, legata all’anima incorporea. Eppure soltanto considerando con la giusta attenzione l’organismo sensorio, ed in particolare i quattro sensi di base, potremo permettere alle corporeità superiori di prendere in mano tutto l’essere e di condurlo alle più alte mete umane.

La visione che Steiner diede dell’organismo sensorio amplia la consueta conoscenza che individua soltanto i cinque sensi conosciuti, poiché come tali vanno considerati anche i sensi che ci permettono di entrare in relazione con gli aspetti meno fisici del mondo e dell’uomo: il senso del linguaggio, quello del pensiero e quello dell’Io (dell’altro). La cosa significativa che questi ultimi tre, che insieme all’udito sono i sensi superiori, sono collegati in un processo evolutivo e metamorfico ai tre sensi di base, corporei, che corrispondono al senso del tatto, della vita e del movimento. Il senso dell’equilibrio, che completa i quattro sensi basali, è collegato all’udito, come ben sappiamo conoscendo la struttura dell’orecchio e la funzione dei canali interni.

Le relazioni tra sensi di base e sensi superiori sono della massima importanza nell’educazione fin dal primo settennio, in cui si pongono le basi corporee per uno sviluppo futuro, sociale e morale.

Nel nostro lavoro cercheremo di comprendere appunto queste relazioni da un punto di vista conoscitivo ma anche sperimentando sensorialmente e artisticamente come esse siano in realtà sempre presenti ed attive in ogni momento della nostra vita.

Il programma:

9.00 presentazione dei partecipanti e del lavoro

I dodici sensi e i sensi di base

11.00 pausa caffè

11.30 esperienze corporee e sensoriali

13.00 pausa pranzo

13.45 lavoro in gruppi sul tema

Conclusioni e retrospettiva

15.00 conclusione del lavoro

Info e prenotazioni: eventi.lacasadoro@gmail.com
oppure 339.1210165
Bazar di Natale e porte aperte

Realizzazione, Successo, Ricchezza

Venerdí 31 maggio, 20:45

a cura di Anna Mattei

La Casa d’oro
loc. Cabriolo 40, 43036 Fidenza (PR)

La felicità richiede una perfetta virtù e una vita compiuta

Nel corso del seminario verranno esaminati i tre aspetti qualitativi della sfera economica, realizzazione, successo e ricchezza, saranno approfonditi e messi in relazione con la nozione di karma e con la visione spirituale, religiosa e filosofica.
Durante il seminario saranno approfonditi alcuni temi come:

  • che cos’è il denaro?
  • economia e fratellanza
  • quale nuovo paradigma economico-sociale accompagnerà la rivoluzione tecnologica ormai alle porte?
  • le virtù, cosa sono e cosa significa praticarle.

Il seminario sarà accompagnato da attività individuali e di gruppo e da attività artistiche.

L’evento proseguirà
Sabato 1 giugno dalle 9:00 alle 18:00
Domenica 2 giugno dalle 9:00 alle 13:00

Festa di Primavera

Domenica 26 maggio, 10-18:30

La Casa d’oro
loc. Cabriolo 40, 43036 Fidenza (PR)

  • Laboratori per bambini
  • Laboratorio falegnameria
  • Torneo di scacchi
  • Esibizione e prova di strumenti musicali
  • Cavalgiocare
  • Passeggiate con gli asini
  • Pesca pesciolini
  • Buffet, pizza e barbeque
  • Bazar

Durante la festa i nostri maestri saranno a disposizione per informazioni e visita della scuola

In caso di pioggia la festa sarà rimandata a domenica 12 Maggio

Alimentazione e temperamenti umani

Sabato 13 Aprile, ore 9:30

a cura di Jessica Callegaro e Lorenzo Locatelli

La Casa d’oro
loc. Cabriolo 40, 43036 Fidenza (PR)

I temperamenti sono l’intonazione particolare dell’essere umano e conferiscono alla vita bellezza e ricchezza. Ognuno di noi è unico, ognuno di noi è un enigma e ciascuno di noi procede per la vita con un passo caratteristico. R. Steiner

Non sarà il “solito” corso di cucina ma anche un’occasione per approfondire la teoria dei temperamenti umani, a cui nelle nostre scuole si presta molta attenzione (proprio per questo i nostri bimbi hanno dei bellissimi grembiulini colorati 😍), quindi di conoscerci e di conoscere meglio i nostri figli. Ma soprattutto di comprendere che anche il cibo è un importante strumento di conoscenza e di benessere se è equilibrato alla nostra natura e a quella dei nostri bambini. Sarà anche un momento dedicato anche alla conoscenza dell’Antroposofia e di altre discipline e filosofie che si incontrano in una comune visione della natura dell’uomo e del cibo. E ovviamente cucineremo insieme (e mangeremo 😋) immergendoci nelle atmosfere e nei colori di ogni temperamento.
Vi aspettiamo!
Orario 9.30/16.30
Costo 40 euro (con dispensa e pranzo)
Per info su corso potete contattare Jessica al 393/9083771
Per iscrizioni scrivete a eventi@lacasadoro.it

I 12 anni come porta verso l’individualità

8 Aprile, ore 20:30

a cura di Franco Ulcigrai

La Casa d’oro
loc. Cabriolo 40, 43036 Fidenza (PR)

Nel Nuovo Testamento vi è un episodio del Vangelo di Luca in cui Gesù viene trovato dal padre Giuseppe, che lo attendeva a casa, a parlare con i dottori del tempio a Gerusalemme. Quando il padre gli chiede il motivo del suo mancato ritorno, Gesù risponde che “aveva da fare le cose del Padre suo”, intendendo il Padre celeste da cui il suo Essere divino proveniva.

Così abbiamo un’ulteriore conferma che con i 12 anni qualcosa del destino che ogni individuo deve portare a compimento si disvela. Una prima consapevolezza ancora , non per Gesù ma nella maggioranza dell’umanità, non del tutto chiara. Ecco perchè dobbiamo creare per i ragazzi di questa età delle situazioni che li aiutino a vedere “oltre”, a intravedere ciò che ognuno ha preparato per se stesso nel suo percorso tra il mondo spirituale e quello terreno.
Nel Rinascimento gli artisti che hanno portato il loro segno pittorico avevano, quasi sempre, una visione ampliata rispetto all’evoluzione umana; così nelle loro opere possiamo trovare molte cose che ci aiutano a comprendere come essa si svolge nelle diverse fasi. il dipinto di Andrea del Verrocchio “Tobia e l’angelo” ne è una delle testimonianze più meravigliose. Qui entriamo nel passaggio del dodicesimo anno, con gli entusiasmi e le incertezze che lo caratterizzano.
Attraverso l’osservazione del dipinto, e partendo dal racconto dell’Antico testamento a cui esso è riferito, proveremo a tratteggiare alcuni aspetti di questo importante momento evolutivo.
L’incontro è aperto a tutti.

Ulteriori approfondimenti